You are currently viewing Bonus pc e connessione veloce
Web Agency Roma

Bonus pc e connessione veloce

Le pratiche della didattica a distanza e dello smart working imposte dalla pandemia da coronavirus, a partire da marzo 2020, hanno messo in luce il divario digitale presente nel nostro Paese. Per questo il Governo Conte bis ha deciso di lanciare quest’iniziativa, con l’obiettivo di far continuare lavoratori e studenti nel miglior modo possibile, non interrompendo in alcun modo la crescita professionale e l’apprendimento culturale di nessun cittadino.
Il primo ottobre 2020 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Mise -Ministero dello Sviluppo Economico- che ha previsto la misura. Il 9 novembre il bonus è poi andato a regime ed è risultato da subito molto richiesto, infatti è stata decisa di prorogare la scadenza.

La scadenza è fissata per il 1° ottobre 2021 e dovrebbe essere quella definitiva, poiché il Governo Draghi non ha lanciato alcun segnale di proroga. Quindi, salvo proroghe o esaurimento fondi, sarà possibile richiedere il bonus fino ad ottobre 2021.
E’ stato utilizzato oltre il 40% dei fondi e mancano meno di quattro mesi al termine di scadenza, motivo per il quale chi è interessato deve affrettarsi per farne la richiesta.

Cos’è il Bonus pc, tablet e connessione

Il bonus pc, tablet e connessione è uno sconto dell’importo di 500 euro, o 2.000 per le imprese, da utilizzare per l’acquisto di un personal pc, tablet o per la copertura dei costi di istallazione o potenziamento della connessione internet in casa.

Il bonus è dipartito in 500 euro e 200 euro e possono accedervi:

  • bonus 500 europer le famiglie con ISEE inferiore a 20 mila euro. Tale somma va così ripartita: 200 euro per coprire i costi delle connessioni internet e 300 euro per l’acquisto di pc o tablet;
  • bonus da 200 europer i cittadini con ISEE inferiore a 50 mila euro, da utilizzare per accedere a connessioni internet più veloci.

Come richiederlo

​Il voucher messo a disposizione può essere utilizzato esclusivamente tramite gli operatori di telefonia accreditati. Se l’operatore non è iscritto, si può optare per un cambiare operatore e scegliere una promozione internet o una promozione partita iva in azienda, per usufruire d​ei vantaggi del ​bonus.

Poi la richiesta bonus PC e Tablet deve essere inviata direttamente al provider che proporrà la vendita di dispositivi informatici e/o servizi di connessione.

Per la domanda è necessario allegare i seguenti documenti:

  • copia di un documento di identità
  • dichiarazione sostitutiva che attesti che l’ISEE non superi le soglie economiche e che i componenti del nucleo familiare non ne abbiano usufruito del bonus.

Le modalità per fare la richiesta si sono semplificate, ma è importante considerare le tempistiche. Se stiamo per traslocare in una nuova casa, priva di linea internet, rientriamo nei requisiti economici di accesso del bonus e vogliamo usufruirne, è bene fare la richiesta con un po’ di anticipo. Il trasloco delle utenze, sia che riguardi la connessione internet, sia le utenze di luce e gas, deve essere eseguito per tempo, per non rischiare di ritrovarsi nella nuova abitazione senza le dovute utenze. Ogni pratica di voltura, subentro e allaccio (Sorgenia, Eni, Green Network..) ha le sue tempistiche e quindi prima ci si muove e meglio è. Se dovessero insorgere problemi si può contattare il distributore e distribuzione, responsabile della rete elettrica pubblica.

Manovra di Bilancio 2021: 100 euro in più per chi effettua abbonamenti con giornali

L’Esecutivo annuncia una novità riguardante il voucher fibra. A partire da quest’anno, oltre a fornire uno sconto di 500 euro sulla connessione e sull’acquisto di un dispositivo fra computer e tablet, verranno erogati ulteriori 100 euro per l’acquisto di abbonamenti a giornali e riviste, sia online sia in formato cartaceo. L’ammontare del bonus totale salirebbe quindi a 600 euro.

La novità, introdotta nella bozza della legge di bilancio, ha un budget totale di 25 milioni di euro per il biennio 2021-2022.

 

Lascia un commento